News

7 maggio 2012

La Campania portabandiera dell’Italia al Campionato Europeo UEFA 2012

Concluso con grande successo il progetto ludico-educativo ”Coca-Cola Cup - Mettiti in gioco”: qualificati i 20 vincitori

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin More...

Napoli, 7 maggio 2012 – Si sono tenute ieri, presso i campi del Cus di Napoli, alla presenza della professoressa Angela Orabona dell’Ufficio Scolastico Regionale Campania, le finali del torneo calcistico di “Coca-Cola Cup - Mettiti in gioco”.

I 14 ragazzi e ragazze dell’Istituto ITI Marie Curie di Napoli e del Liceo Magistrale Guacci di Benevento, sono i vincitori del progetto e saranno portabandiera dell’Italia al Campionato Europeo UEFA 2012 assistendo alle prime tre partite che la Nazionale giocherà in Polonia il 10, il 14 e il 18 giugno.

Ad accompagnarli, anche gli autori dei 6 migliori elaborati della prova creativa di autocandidatura premiati per la motivazione più interessante come portabandiera dell’Italia: primo assoluto a livello regionale Alfredo Moretta di Caserta, Amedeo Vincenzi primo assoluto per la provincia di Napoli, Chiara Tranfaglia per Avellino, Jerom Boccia per Salerno, Federico De Conno per Benevento e Fabiano Fonsino per Caserta.

Nato per promuovere e valorizzare l’importanza dello sport come momento di crescita personale e condivisione sociale, “Coca-Cola Cup - Mettiti in gioco”, d’intesa con l’Ufficio Scolastico Regionale Campania, ha visto sfidarsi oltre 63.000 studenti provenienti da 227 istituti secondari, impegnati in un percorso-concorso con prove creative di classe e individuali e un torneo educativo amatoriale di calcio, a livello interno e regionale.

Il grande successo di Coca-Cola Cup, che con orgoglio ci vede portabandiera ai Campionati Europei di calcio, ci incentiva a proseguire con maggiore impegno nella nostra mission che da sempre vuole promuovere uno stile di vita attivo, avvicinando i giovani allo sport e ai suoi valori”, ha dichiarato Giangiacomo Pierini, Comitato Organizzatore Coca-Cola Cup

“Un grazie particolare va alla Regione Campania, un territorio ospitale e di grande tradizione calcistica, a cui siamo particolarmente legati, ma soprattutto ai ragazzi che con costanza ed entusiasmo si sono fatti perfetti interpreti dell’idea guida del progetto, “mettendosi in gioco” con spirito di sacrificio, sano agonismo, rispetto delle regole e fair play”.